PSR, ZULLO A LACARRA: QUI GLI UNICI A NON AVER CAPITO SIETE VOI! I PUGLIESI HANNO CAPITO BENISSIMO DI CHI E’ LA COLPA DEL DISASTRO IN AGRICOLTURA

Il capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, replica all’on. Marco Lacarra

“L’onorevole Marco Lacarra deve essere stato colpito da una forte amnesia… solo così si spiega il comunicato stampa con il quale si dice contento che Fitto e la Bellanova finalmente ‘hanno capito’ che la Regione Puglia si sta adoperando per ottenere la deroga per i fondi europei del PSR.

“Lacarra troppo preso dalle vicende romane si è perso qualche passaggio: al 31 dicembre scorso la PUGLIA per la PRIMA VOLTA nella storia della Regione ha perso 86 milioni di fondi europei destinati all’Agricoltura, PER COLPA DI MICHELE EMILIANO. Di qui il ricorso, dell’Assessorato all’Agricoltura, a una richiesta di deroga alla Commissione Europea, che non sarebbe stata necessaria se i fondi fossero stati spesi!

“Nel frattempo gli eurodeputati Fitto e De Castro già il mese scorso hanno incontrato il commissario europeo all’Agricoltura per un senso di responsabilità nei confronti degli agricoltori pugliesi, per cercare di salvare il salvabile per un settore in ginocchio.

“Altro che ‘hanno capito’… qui gli unici a non aver capito sono proprio Emiliano, Lacarra e company. Perché i pugliesi hanno capito perfettamente di chi è la colpa del disastro e di questo si ricorderanno!”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.