CORONAVIRUS, CONGEDO:”LECCE EMBLEMA DI SCHIZOFRENIA INFORMATIVA. SI DEFINISCANO SUBITO LE REGOLE”

A Lecce annullata la mezza maratona prevista per domenica, ma Lecce-Atalanta si disputa a porte aperte. Quanto accade qui in città è emblematico della schizofrenia e della confusione con cui i governi di tutti i livelli (nazionale, regionale e cittadino) stanno affrontando l’emergenza Coronavirus.


I tifosi bergamaschi che già a partire da oggi sono nella nostra città sono i benvenuti, e per Lecce sarà l’occasione per mostrare le sue bellezze, offrire la sua ospitalità e di contro, magari, di dare un piccolo dispiacere calcistico. Così come sarebbero stati i benvenuti i podisti che invece non hanno potuto raggiugere il Salento per l’annullamento della maratona leccese proprio per le stesse ragioni legate all’emergenza. Una vicenda che la dice lunga di come si navighi a vista, con improvvisazione e senza chiarezza di idee, mentre la questione necessiterebbe di direttive valide per tutti e informazioni chiare per non alimentare disorientamento fra i cittadini e provocare ulteriori danni all’ordinario svolgimento della quotidianità.
Domani sarà l’occasione per manifestare la nostra vicinanza ai tifosi della Dea e idealmente a tutti i cittadini delle zone maggiormente colpite.
Resta il fatto che questo modo di procedere è dannoso e inaccettabile; chi deve, ha il dovere di intervenire in modo rapido, chiaro ed efficace.

Erio Congedo, consigliere regionale Fratelli d’Italia Puglia.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.