Il #Coronavirus non ferma i criminali del web, che approfittano dell’emergenza per architettare nuove frodi informatiche.L’allarme della Polizia di Stato

Il Cnaipic della Polizia postale e delle comunicazioni ha individuato una nuova campagna di phishing e malware legata al tema.


È in atto un massivo invio di messaggi che contengono un malware di tipo infostealer chiamato AZORult.
Si tratta di una finta mappa della diffusione del Coronavirus nel mondo, che in realtà nasconde il malware. Oltre a scaricare ulteriori minacce nelle macchine, ruba informazioni come nome, Id/password, numero delle carte di pagamento, cryptovalute e altri dati sensibili presenti nei browser; alcune varianti consentono anche di connettersi alle macchine da remoto.
Diffidate di questi e di altri messaggi simili, evitando di aprire gli allegati.
Per altre informazioni www.commissariatodips.it


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.