Asl Brindisi,Emergenza sangue: 240 sacche raccolte dopo l’appello della Asl Il direttore generale ringrazia donatori, associazioni e il personale

Sono 240 le sacche di sangue raccolte, nello scorso fine settimana, dal Centro trasfusionale dell’ospedale Perrino di Brindisi e dalle associazioni di volontariato Avis e Fidas: è il risultato dell’appello alla donazione lanciato dalla Asl di Brindisi e che ha coinvolto tutto il territorio della provincia.

In particolare, il Centro trasfusionale ha raccolto 44 sacche, mentre le associazioni hanno raggiunto quota 196: 58 sacche a San Pancrazio Salentino, 51 a Oria, 32 a Latiano e 27 a San Michele Salentino (raccolte dall’Avis) e 28 sacche a Mesagne (dalla Fidas).

Il nostro ringraziamento – dice il direttore generale della Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone – va a tutti i donatori e alle associazioni che hanno accolto il nostro invito e hanno deciso di compiere un gesto di grande solidarietà in questo momento di emergenza sanitaria. Vogliamo anche ringraziare tutti gli operatori sanitari che sono impegnati ogni giorno per garantire i servizi essenziali”.

Le donazioni di sangue – aggiunge la dottoressa Antonella Miccoli, responsabile dell’autosufficienza sangue del Centro trasfusionale – sono incluse tra le situazioni di necessità nell’ultimo decreto del presidente del Consiglio del 9 marzo, sulla diffusione del coronavirus. Il nostro centro – conclude – ha adottato tutte le misure di sicurezza e vogliamo ancora una volta rassicurare i donatori, abituali e nuovi”.

Il sangue può essere donato nel Centro trasfusionale dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 12.

I donatori possono chiamare il numero 0831 537274 per un pre-triage telefonico. All’arrivo è prevista la raccolta dati dei volontari. La donazione avverrà su poltrone a distanza di sicurezza, con un limite di dieci persone per ora.