BRINDISI.CORONAVIRUS.Dati forniti,dall’ 11 marzo al 18 marzo, dalle forze dell’ ordine e la Prefettura : 450 persone denunciate.

Sono sempre più stretti e a largo raggio i controlli a Brindisi e nel territorio delle forze dell’ ordine e le autorità sulle disposizioni e ordinanze previste nel Decreto CoronaVirus. Perché, purtroppo, aumentano i casi di persone che se ne fregano di regole e disposizioni che hanno solo l’ obiettivo di tutelare la salute, soprattutto degli altri, dei nostri affetti .

450 le persone denunciate , tra l’ 11 e il 18 marzo, in tutto il territorio brindisino, per “l’ inosservanza delle ordinanze emesse “. Poi, vi sono i casi ( 14 sinora) di chi ha rilasciato “ dichiarazioni mendaci “.

Questo, in sostanza, il bilancio fornito dalla Prefettura di Brindisi, relativi dunque ai controlli effettuati dalla Polizia di Stato, l’ Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza. Ecco i numeri, indicativi : controllati 7.398 cittadini e 1045 esercizi commerciali, di cui in 27 sono stati denunciati ex. Art. 650 c.p ( inosservanza del provvedimento di autorità ) e due sanzionati in “ via amministrativa”.

Sono numeri, dati, che devono far riflettere, soprattutto chi, ancora , vuol persistere in atteggiamenti e comportamenti che danneggiano tutti, chi vuol combattere il CoronaVirus attraverso il rispetto delle regole.

Una situazione che va combattuta, attraverso ( come sta del resto avvenendo) una grande sinergia tra le istituzioni e le autorità . Questo l’ appello del Prefetto di Brindisi Umberto Guidato : “ In considerazione del considerevole numero di soggetti denunciati ogni giorno, ritengo doveroso un ulteriore richiamo al senso di responsabilità dei singoli cittadini, stante questa emergenza CoronaVirus, con la sua drammatica sequela di decessi, affinchè venga soprattutto rispettato l’ obbligo di rimanere a casa, adottando i comportamenti più rigorosi al fine di evitare il più possibile la diffusione del contagio “.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.