San Vito dei Normanni. Uccide la madre con 5 fendenti al torace, arrestato 23enne.

Nel corso della notte, a San Vito dei Normanni, i Carabinieri della locale Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia hanno tratto in arresto, per omicidio aggravato, Asciano Andrea, 23enne del luogo.

In particolare, alle precedenti ore 02:00 circa, i militari operanti sono intervenuti su segnalazione pervenuta al 112 da parte di alcuni vicini poiché si udivano delle urla provenire dall’abitazione del ragazzo, convivente con la madre Cavaliere Rossella, 51enne e con la sorella 29enne. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno individuato e bloccato il giovane nei pressi del portone d’ingresso del palazzo, individuando sul muretto a secco limitrofo, il coltello a serramanico che lo stesso aveva utilizzato poco prima per colpire a morte la madre, con 5 fendenti al torace, a seguito di un litigio scaturito per futili motivi: improvvisamente, alle ore 01:30 circa, il ragazzo si sarebbe alzato dal letto impugnando il coltello a serramanico che lo stesso custodiva nella sua camera a letto e dopo aver raggiunto la madre nel corridoio, l’avrebbe colpita mortalmente, allontanandosi poi dall’abitazione. L’arma del delitto è stata sottoposta a sequestro; sul luogo, il personale del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Brindisi per i rilievi del caso. Disposto l’esame autoptico. Non risultano richieste di intervento – anche pregresse – della famiglia al 112. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Brindisi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.