FAMIGLIE CON RAGAZZI AUTISTICI – ROMANO (SENSO CIVICO): LA REGIONE APPROVI UNA PROROGA ED ACCETTI LE AUTOCERTIFICAZIONI

La Regione Puglia non può rimanere insensibile rispetto alle istanze delle famiglie con ragazzi autistici e che si riferiscono all’assegno di cura per il 2020.

L’emergenza “covid 19” ha reso praticamente impossibile (anche sulla base di quanto stabilito con l’ultimo DPCM) recarsi con i propri figli presso i CAT per effettuare la visita di verifica di “diagnosi funzionale” e del livello di gravità. Tali certificazioni, sulla base di quanto stabilito fino ad oggi, non devono essere antecedenti di più di sei mesi rispetto alla data del bando.
La situazione di particolare disagio che stiamo vivendo impone decisioni immediate da parte della Regione Puglia. Per questa ragione è necessario deliberare adesso lo stanziamento per l’intero 2020, oltre alla possibilità di spostare a consuntivo la verifica del livello di gravità, consentendo  l’accesso all’assegno di cura attraverso una autocertificazione. Se i tempi necessari per il bando dovessero allungarsi, si può ricorrere anche ad una proroga di sei mesi per gli aventi diritto dell’anno precedente, così come già accaduto da luglio a dicembre del 2019.
Le famiglie con ragazzi autistici stanno già vivendo un periodo difficilissimo ed è il caso di non impantanarsi in ostacoli che, con un po’ di elasticità, possono risultare facilmente superabili.
Pino Romano – Presidente Commissione Sanità della Regione Puglia


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.