CORONAVIRUS, D’AMATO (M5S): BENE MISURE UE A SOSTEGNO DELLA PESCA, MA NON FERMIAMOCI ALL’EMERGENZA

“Il pacchetto di aiuti per il settore della pesca, che il Parlamento europeo voterà domani in seduta plenaria, è una prima importate risposta all’emergenza Coronavirus che rischia di mettere in ginocchio un settore, peraltro già in forte crisi, fondamentale per tantissime comunità locali, soprattutto al Sud Italia.

All’interno del pacchetto ci sono anche misure specifiche rivolte ai pescatori e agli acquacoltori. Viene infatti proposta l’estensione del campo di applicazione dei fondi mutualistici e dell’assicurazione degli stock acquicoli attualmente supportati dal FEAMP per permettere il pagamento di compensazioni finanziarie anche per le perdite economiche dovute all’emergenza sanitaria attuale. A tutto ciò si aggiunge l’innalzamento, da 30.000 a 120.000 euro, dell’importo degli aiuti ‘de minimis’, ossia quelle sovvenzioni che lo Stato può concedere alle proprie imprese senza violare le norme europee sulla concorrenza. Il Movimento 5 Stelle sosterrà in Parlamento questo provvedimento perché è un primo passo nella giusta direzione”, così in una nota l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Rosa D’Amato.

“Bisogna però andare anche oltre l’emergenza. I pescatori, infatti, necessitano di interventi più ambiziosi da parte delle Istituzioni europee. La Commissione per la pesca ha presentato alla Commissione europea diverse proposte per ulteriori misure di sostegno da erogare attraverso il FEAMP. Tra queste molte sono targate Movimento 5 Stelle, come la possibilità di estendere il sostegno per l’arresto temporaneo anche a quei pescatori che dovessero interrompere la loro attività per via dell’emergenza sanitaria, insieme alla specificazione di derogare all’attuale norma che limita tale sostegno a una durata massima di sei mesi per peschereccio nel corso del periodo dal 2014 al 2020. L’Europa dimostri di essere davvero vicina ai suoi cittadini”, conclude D’Amato.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.