Puglia.GELATE, FDI: LA GIUNTA NON PERDA TEMPO, CHIEDERE SUBITO STATO DI CALAMITA’

Dichiarazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e Ignazio Zullo

“Non si perda tempo, la Giunta regionale si riunisca e sulla base dei dati – che l’assessorato all’Agricoltura deve aver già in linea di massima assunto – chieda alla ministra dell’Agricoltura, Teresa Bellanova la dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi per le improvvise gelate che hanno danneggiato le primizie, l’ortofrutta e i vigneti pugliesi. Una vera e propria strage che mette in ginocchio un settore già devastato dall’emergenza del coronavirus: ora i prodotti non sono più solo deperibili una volta raccolti, ma non sono più commercializzabili a prescindere. Campagne che da aver sete d’acqua si sono ritrovate coperte da una coltre di gelo che sta mandando in tilt anche gli impianti di irrigazione.

“In tutto questo non possiamo non constatare che l’assenza di un assessore all’Agricoltura, con Michele Emiliano impegnato su altri fronti, potrebbe produrre ritardi – che si sono per altro verificati anche in passato facendo perdere preziose risorse – che questa volta, però, sarebbero davvero imperdonabili vista la crisi che sta attraversando il settore agroalimentare”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.