RYNAIR-REGIONE PUGLIA, FDI: DESTINARE LE RISORSE PREVISTE PER IL CONTRATTO CON COMPAGNIA AEREA AL SOSTEGNO E ALLA PROMOZIONE DEL TURISMO PUGLIESE

Dichiarazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e Ignazio Zullo

“La diffusione del Covid-19 in tutto il mondo sta avendo ripercussioni profonde anche sul traffico aereo, con quasi tutte le compagnie che hanno deciso drastiche riduzioni nelle tratte e stanno lasciando a terra gran parte della loro flotta. Tra queste Ryanair, con la quale Aeroporti di Puglia, società partecipata completamente dalla Regione, ha siglato un contratto di partnership commerciale da 12 milioni di euro l’anno. Una cifra che, alla luce dell’emergenza in atto destinata a protrarsi ancora a lungo (la compagnia ha appena annunciato una sospensione dei voli per e nelle principali nazioni europee almeno fino a giugno, e l’Italia è stato il primo paese a subire questa decisione, con ricadute negative immediate sugli aeroporti di Bari Palese e Brindisi), va necessariamente rivista e congelata per l’anno in corso, con le risorse che potrebbero essere stornate e destinate alla promozione e al sostegno del comparto turistico pugliese, in ginocchio e senza alcuna possibilità di programmazione per la prossima stagione estiva, e nell’immediato paralizzato.

“Una richiesta che rivolgiamo ai vertici di AdP, all’esecutivo regionale e al presidente Michele Emiliano, perché la Puglia non può permettersi di sprecare nemmeno un euro di risorse pubbliche in un momento così drammatico”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.