CORONAVIRUS: NUOVI FONDI PER WI-FI IN COMUNI, OSPEDALI E INFRASTRUTTURE PUBBLICHE

Circa 16 milioni di euro per il nuovo Piano Wi-fi Italia dedicato alle infrastrutture sanitarie e ai trasporti. È stato approvato, infatti, il nuovo piano Sinfi, sistema informativo nazionale federato delle infrastrutture, presentato da Infratel, per rafforzare le iniziative a favore delle amministrazioni locali in questo periodo di emergenza Coronavirus.

L’obiettivo è infatti quello di ampliare le funzionalità del Catasto delle infrastrutture e delle reti, attraverso un migliore utilizzo dei dati e un coinvolgimento attivo dei Comuni – dichiara il deputato pugliese Emanuele Scagliusi, capogruppo M5S in Commissione Trasporti a Montecitorio – Aiutare i nostri Comuni in questa situazione difficile, anche in ambito digitale, deve essere una priorità. Anche gli ospedali sono coinvolti nel progetto e li invitiamo ad aderire a ’Wi-Fi Italia Ospedali’ che procederà alla fornitura e all’installazione fino a 5.000 Access Point WiFi negli ospedali pubblici che ne possono fare richiesta attraverso una comunicazione email a ospedaliwifitalia@infratelitalia.it. Inoltre – prosegue Emanuele Scagliusi (M5S) – per supportare i comuni più in difficoltà sul piano digitale, il ministero dello Sviluppo economico ha stanziato 5 milioni di euro per la raccolta e il conferimento delle informazioni per il popolamento del Sinfi. In linea con l’operato del ministro Patuanelli e della sottosegretaria Liuzzi, continuiamo a lavorare per aiutare i Comuni nella realizzazione di reti in fibra ottica e attenuare – conclude – ancora di più il digital divide all’interno del nostro Paese”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.