M5S invia una nota all’assessore Leo. “Sbloccare i pagamenti di ‘Mi formo e lavoro’ e ‘Garanzia Giovani’ fermi da mesi”

“Ogni giorno leggiamo roboanti annunci da parte di Emiliano e dei suoi assessori su stanziamenti straordinari di milioni di euro per fare fronte alla situazione attuale. Dal contributo affitti al reddito di dignità, l’annuncite regna sovrana su sito e canali social. Peccato che poi c’è chi aspetta da oltre 8 mesi di essere pagato dalla Regione Puglia per misure come ‘Mi formo e Lavoro’ o ‘Garanzia Giovani’, chiedendo solo quello che gli spetta di diritto. Segnalazioni in questo senso ci arrivano da ogni parte della Puglia e di certo i ritardi non possono essere legati solo all’emergenza Covid -19 dal momento che li denunciamo da tempo.

Abbiamo depositato interrogazioni, fatto note e ogni genere di segnalazione all’assessorato ma niente si è mosso, nonostante telefonate piccate e le rassicurazioni dell’assessore Leo”. Lo denunciano i consiglieri del M5S Rosa Barone, Antonella Laricchia, Gianluca Bozzetti e Grazia Di Bari che hanno inviato una nota all’assessorato alla Formazione e Lavoro per chiedere di sbloccare i pagamenti di “Mi formo e Lavoro”, “Garanzia Giovani” e delle diverse Misure destinati a chi ha lavorato o seguito attività nei mesi scorsi, prima del blocco dovuto al Coronavirus.

“Abbiamo anche sollecitato l’assessorato – continuano i pentastellati – a trovare soluzioni alternative per queste settimane nelle quali alcune attività legate alla formazione e alle politiche attive sono state prima sospese per poi riprendere in parte, come ad esempio la FAD. Capiamo la scarsità di personale in assessorato, ma a pagare non possono essere i giovani costretti da tempo a convivere con ritardi cronici che pesano ancora di più in una situazione come quella che stiamo vivendo. Per questo chiediamo di accelerare le tempistiche per le liquidazioni delle indennità per i tirocini formativi già espletati nei mesi scorsi. Prima degli annunci servono provvedimenti concreti”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.