Coronavirus, Pellegrino (IC): “Gesto di grande umanità il servizio di videochiamata per pazienti covid-19 Asl di Lecce”

“Un gesto concreto, di grande umanità, verso il quale non possiamo non esprimere la più totale gratitudine, con l’auspicio che altre Asl pugliesi seguano questo modello”.

Esprime soddisfazione il presidente di Italia in Comune alla Regione Puglia e vice presidente della III Commissione Sanità, Paolo Pellegrino, per l’avvio del ‘Servizio di informazione parentale ricoverati covid-19’, attivato da Asl e SanitàService di Lecce.

“Attraverso questo servizio telefonico dedicato – spiega Pellegrino, i parenti più prossimi del paziente ricoverato in isolamento nelle strutture Covid dell’Asl di Lecce potranno mettersi in contatto con i degenti previa prenotazione al numero verde (800426060) dalle ore 9-13, dal lunedì al venerdì. Il reparto videochiamerà il parente attraverso lo strumento di comunicazione indicato (Whatsapp, Signal, Telegram) nel giorno e nell’ora prefissati”.

“Credo che sia davvero un sistema efficace – sottolinea il consigliere regionale – per alleviare non solo le sofferenze psichiche del malato, ma soprattutto le solitudini di tutti quelli che da settimane si trovano in un letto d’ospedale senza il conforto e la presenza dei parenti. In questi giorni leggiamo tantissimi casi di medici, infermieri e operatori che spesso e spontaneamente mettono a disposizione i propri strumenti, come tablet e smartphone, per consentire ai pazienti di scambiare un saluto e qualche parola di conforto con i familiari. Questa è la sanità che ci piace, quella che intercetta non solo le cure migliori per il corpo, ma anche i bisogni psicologici degli ammalati”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.