CISTERNINO: LAVORI ABUSIVI PER AMPLIARE UN COMPLESSO DI TRULLI

BLITZ E SEQUESTRO PREVENTIVO DEI CARABINIERI FORESTALI.4 DENUNCIATI: PROPRIETARIO, PROGETTISTA, TITOLARE E DIPENDENTE DITTA

I Carabinieri Forestali della Stazione di Ostuni sono intervenuti in un cantiere edile, nascosto nella vegetazione boschiva sui colli di Cisternino.
I Militari hanno constatato che erano in atto lavori, agli accertamenti risultati asseverati come semplici ristrutturazioni giustificate da una segnalazione certificata (S.C.I.A.), ma che in pratica stavano alterando le volumetrie di un complesso di trulli, operando di fatto degli ampliamenti e realizzando manufatti non previsti.
In particolare, una piscina ed un piazzale in cemento sono risultate difformi dal progetto, mentre due muretti di 40 e 17 metri di lunghezza sono stati realizzati del tutto abusivamente.
Abusivo anche un locale di 20 metri quadri, realizzato in conci di tufo, di ampliamento della volumetria del complesso di trulli.
In totale, sono state sottoposte a sequestro preventive tre aree, entro le quali sono state rilevate le opere difformi o abusive, per una superficie complessiva di mq 308.
L’ artifizio della segnalazione certificata, camuffando come “ristrutturazione” dei veri e propri “nuovi interventi edilizi”, che avrebbero dovuti essere sottoposti a richiesta di permesso di costruire, con corredo di autorizzazione paesaggistica (la zona è vincolata, poiché ricompresa nel Piano Paesaggistico Territoriale Regionale), è stato verosilmilmente escogitato, nelle intenzioni degli autori dell’ illecito, per costruire opere edili, in una zona di
particolare pregio, che non sarebbero state mai autorizzate.
I controlli dei Carabinieri Forestali hanno comunque consentito di bloccare l’ attività illecita, con il deferimento alla Procura della Repubblica di Brindisi di 4 persone in concorso.
I reati contestati ai quattro sono la realizzazione di interventi edilizi in assenza del prescritto permesso di costruire e di autorizzazione in area sottoposta a vincolo paesaggistico, ai sensi dell’ art. 44, comma 1, lett. c) del Decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001 (“Testo unico dell’ edilizia e dell’ urbanistica”) e dell’ art. 181, comma 1-bis, lett. a) del Decreto legislativo n. 42 del 2004 (“Codice dei beni culturali e del paesaggio”).

 

Si legge nella nota dei forestali “


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.