DEA LECCE, FDI: PERDITA DI OSSIGENO E MANTO STRADALE COMPROMESSO, COSA STA DAVVERO SUCCEDENDO? EMILIANO FACCIA CHIAREZZA SUBITO!

Il gruppo regionale di Fratelli d’Italia – Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e Ignazio Zullo – ha presentato un’interrogazione urgente

“Cosa sta succedendo al Dea di Lecce? E’ vero, come denunciano alcuni organi di stampa, che ci sia da alcuni giorni una perdita di ossigeno che potrebbe mettere a rischio l’assistenza sanitaria di una mega e nuovissima struttura avviata da due settimane ed inaugurata già tre volte? Non vorremmo che la smania di rendere subito operativo ciò che in realtà così non è, abbia prodotto più danni che benefici.

“Da quello che apprendiamo sembra che l’azienda Rivoira, che aveva realizzato l’impianto, non potrebbe neppure intervenire per verificare la perdita perché l’impianto sarebbe stato modificato dall’Asl e quindi la garanzia non sarebbe più valida, per questo si sarebbe limitata a dare all’Air Liquide, che fornisce ora i gas medicali al Dea, un pezzo di ricambio generico, in attesa di quello originale che chissà quando arriverà. Contemporaneamente sta cedendo il manto stradale sotto la quale vi è la condotta di collegamento della centrale di gas medicali dell’ospedale Vito Fazzi al Dea. Un’assurdità se solo si pensa che è stata realizzata solo due settimane fa e ci chiediamo: questo cedimento dell’asfalto può essere la causa della perdita rilevata al flessibile antisismico nell’impianto del Dea? Nel frattempo, i pazienti che erano in terapia intensiva al Fazzi, dopo che questa è stata chiusa per essere bonificata, pare siano stati trasferiti nella sub intensiva della neurochirurgia e non al DEA. Perché?

Insomma, tanti interrogativi inquietanti sia per la salute dei pazienti ricoverati, sia per l’organizzazione e la gestione Covid a Lecce. Noi di Fratelli d’Italia crediamo che sia giunto il momento di fare chiarezza. Per questo abbiamo presentato un’interrogazione urgente al presidente-assessore alla sanità, Michele Emiliano, perché dia risposte certe ed immediate”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.