BRINDISI.Dpi, da aprile consegnate 7mila 500 tute e 110 mila mascherine chirurgiche

Dal primo aprile a oggi sono stati consegnati, tra ospedale Perrino e territorio, 7mila 800 camici, 7mila 500 tute, 110mila mascherine chirurgiche, 16mila 170 mascherine FFP2, 5mila 580 FFP3, 663 occhiali protettivi, 1.913 schermi facciali, 11mila 656 cuffie, 15mila 740 calzari, 2mila 300 gambali, 309mila guanti.

A rendere noti questi dati sui dispositivi di protezione individuale, la direttrice della Farmacia ospedaliera del Perrino, Teresa Calamia.

Quotidianamente – spiega Calamia – inviamo alla Regione un report sui dispositivi. Vogliamo rassicurare tutti sulla disponibilità dei dpi: abbiamo una scorta sufficiente per continuare ad assicurare questa fornitura. Le richieste dai reparti del Perrino e da altre strutture vengono esaudite al cento per cento. Ogni giorno consegniamo quasi 500 tute: le abbiamo ricevute dalla Protezione civile della Regione e sono utilizzate in tutto il territorio pugliese. Sono approvate dal Sirgisl, il Sistema regionale di gestione integrata della sicurezza sul lavoro, e dall’Inail che ne hanno garantito l’idoneità. Il documento sulla procedura di validazione dei dispositivi di protezione individuale – conclude – è stato ampiamente diffuso tra tutti gli operatori sanitari”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.