BRINDISI.Ex Ilva, Turco (SC): “Grave il licenziamento dell’operaio per denuncia su assenza mascherine. Affittuari non rovinino clima aziendale”

“Una vicenda che ha del paradossale e sulla quale occorrerà una riflessione di tutte le parti. È inconcepibile che un lavoratore dell’ex Ilva venga licenziato per aver osato dire sui social la sua amara verità: l’assenza di dispositivi di protezione in fabbrica.

A questo operaio va la nostra massima solidarietà, pur nella consapevolezza che nessuna parola di conforto servirà a lenire la perdita del posto di lavoro, specie se in un momento così delicato come questo.

Agli affittuari del siderurgico l’invito più accorato a rivedere la propria posizione, a mantenere le giuste ed equilibrate relazioni sindacali e soprattutto ad onorare i pagamenti con tutte le aziende dell’indotto. Senza alcuna distinzione geografica e territoriale”.

Lo dichiara il consigliere regionale di Senso Civico, Un Nuovo Ulivo per la Puglia, Giuseppe Turco.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.