Spiagge a Salve per autistici, Pellegrino (IC): “Atto di grande civiltà. Altri Comuni adottino modelli così virtuosi e inclusivi”

“Consentire l’accesso alle spiagge di soggetti affetti da spettro autistico non è un semplice atto di generosità. È un atto di civiltà che tiene conto delle reali esigenze di chi, pur in un momento così delicato per il Paese, ha necessariamente bisogno di una boccata d’aria, di una passeggiata o semplicemente di toccare il mare. Do pieno atto al Comune leccese di Salve e al suo sindaco Francesco Villanova di aver dimostrato grande attenzione alle fasce psicologicamente più fragili perché l’autismo è una patologia che necessita di costante attività assistenziale e motoria.

E non a caso già i sindaci di diversi Comuni hanno riaperto, in deroga e nonostante il lockdown, alcuni parchi e giardini per consentire proprio agli autistici e ai loro accompagnatori di trascorrere qualche momento fuori casa e con tutte le prescrizioni sanitarie previste. 

Ora mi auguro che questa idea delle spiagge aperte ai soggetti più deboli sia ripetuta in altre località costiere e che l’imminente stagione balneare della cosiddetta Fase 2 sia improntata non solo al rispetto delle distanze e precauzioni da coronavirus, ma anche al rispetto delle esigenze di tutti i diversamente abili. Un obiettivo che alla Regione Puglia l’ex gruppo consiliare La Puglia con Emiliano, di cui ero capogruppo, ha più volte centrato con proposte a firma mia e del collega Giuseppe Turco, diventate poi leggi regionali, sull’obbligo per i Comuni di attrezzare le spiagge pubbliche con servizi dedicati ai portatori di handicap garantendo passerelle, posti auto, docce e sedie job per la discesa in acqua”.

Lo dichiara il presidente di Italia in Comune alla Regione Puglia e vice presidente della III Commissione Sanità, Paolo Pellegrino.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.