BRINDISI.FIALS, A DIFESA DEI PROFESSIONISTI SANITARI, UNITI PER RICOSTRUIRE LA NOSTRA SANITA’.

In un momento storico in cui la sanità è in ginocchio, ho potuto constatare l’elevato livello di competenze professionali di un medico dell’Asl di Brindisi che tra le infinite difficoltà di oggi, continua a credere con fermezza nella propria professione, dando anche sostegno psicologico e morale a pazienti e operatori sanitari che in un attimo vedono la propria vita sfuggirgli di mano.

Così, Giuseppe Carbone, Segretario Generale FIALS, annuncia in una nota a difesa dell’operato del Dottor Pietro Gatti, Direttore Struttura Complessa di Medicina Generale dell’Ospedale Perrino di Brindisi.

Ci rammarica come professionisti di elevata competenza e professionalità, come il Dottor Gatti, possa subire attacchi politici privi di fondamento, non riconoscendo il suo impegno lodevole e l’agire con etica professionale a tutela dei pazienti e dei tanti professionisti impegnati a fronteggiare quest’emergenza pandemica.

Sembra quasi un atto censorio di stile cinese per tacitare un medico, un professionista, che di fatto si è preso l’onere di organizzare una risposta a una drammatica emergenza, che in altre Regioni e provincie ben più attrezzate di quella brindisina, ha determinato conseguenze più gravi- ribadisce il Segretario-.

Sicuramente laddove sono stati fatti degli errori iniziali, in parte dovuti alla sottovalutazione del fenomeno e soprattutto alla carenza dei dispositivi necessari alla tutela dei professionisti sanitari, Gatti ha cercato di arginare e contenere gli effetti collaterali di questi sbagli. Solo chi non fa o pontifica dietro a uno scranno non sbaglia, è facile dare addosso col senno di poi.

La FIALS nella nota inviata anche al Direttore Generale della ASL di Brindisi, Giuseppe Pasqualone, esprime il proprio ringraziamento a Gatti e a tutto il personale sanitario e sociosanitario e “nutriamo profondo rispetto per la loro competenza, professionalità e sacrificio che stanno affrontando in questo periodo di emergenza pandemica”.

Questi medici, infermieri, tecnici sanitari e della prevenzione, professioni tutte sanitarie e socio sanitarie, che stanno sostenendo il peso dell’emergenza nella nostra ASL -conclude Carbone – non chiedono medaglie, ma il riconoscimento di una grande professionalità perché, uno ad uno, incarnano con la loro testimonianza il dovere di assistere tutte le persone, a prescindere dalla paura e dall’incolumità per la loro stessa vita.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.