PORTO DI TARANTO, D’ATTIS (FI): “NON SI CONSEGNI AI CINESI, ITALIA DEVE PUNTARE SU INFRASTRUTTURE STRATEGICHE PER RIPARTIRE”

Nota del commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’Attis.

“Il terminale marittimo di Taranto non può essere consegnato ai cinesi: da Pechino, infatti, pare che siano iniziate le grandi manovre per mettere le mani sul porto ionico con grandi investimenti e questo non è possibile. Presenteremo un’interrogazione parlamentare per chiedere se effettivamente si vogliano dare concessioni per uno degli asset più importanti e cruciali per l’ingresso e l’uscita delle merci in Europa. E’ giusto collaborare con tutti i Paesi, ma non possiamo consegnarci alla Cina che ha una potenza economica notevole e una propensione ad egemonizzare i mercati. Noi non possiamo essere colonizzati: siamo un Paese che ha anche una tradizione Atlantica e non possiamo consegnare le infrastrutture più significative agli stranieri. Ci sono esposizioni di autorevoli esponenti del governo che parlano anche di interessi della Ferretti Group, cinese appunto, sul porto di Taranto e noi su questo faremo barricate: bisogna ripartire e potenziare le infrastrutture che abbiamo, specie quelle così strategiche, e non possiamo permetterci di regalarle a nessuno. Non sarebbe un atto giustificabile da parte del governo italiano”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.