Brindisi.Dimessa l’ultima paziente: Pneumologia chiude come reparto Covid

È stata dimessa questa mattina l’ultima paziente Covid ricoverata nel reparto di Pneumologia dell’ospedale Perrino di Brindisi. Lo ha comunicato il primario Eugenio Sabato: “Si tratta di una donna di circa 45 anni, trasferita nel reparto di Malattie Infettive. Le sue condizioni sono buone”.

Dopo la chiusura come reparto Covid di Medicina interna adesso tocca a Pneumologia che verrà sanificato e riaprirà a breve. “Abbiamo iniziato a lavorare come reparto Covid il 13 marzo – spiega Sabato – e abbiamo accolto molti pazienti, oltre una cinquantina nell’intero periodo. Nella fase iniziale dell’emergenza i 18 posti letto del reparto sono stati tutti occupati. Noi gestivamo i malati che avevano bisogno di ossigenoterapia e ventilazione polmonare mentre i pazienti paucisintomatici andavano in Malattie infettive e quelli molto gravi, da intubare, erano portati in Rianimazione. La prima ondata è stata di pazienti oncologici o più anziani: Pneumologia è riuscita a reggere – aggiunge il primario – in una fase in cui i malati erano tanti e la patologia era sconosciuta. È stato fondamentale il confronto in web conference con i colleghi di altri ospedali per stilare un protocollo. Alla fine di marzo il numero di ricoverati è diminuito, erano più giovani e meno gravi rispetto ai precedenti. Un segno di ritorno alla normalità”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.