Turismo. Barone (M5S): “Necessario rilancio immediato. Gli interventi per le imprese non devono rimanere solo promesse”

“Ciò di cui hanno bisogno le imprese pugliesi in questo momento sono aiuti immediati, rapidi e concreti. Ed è quello che abbiamo chiesto all’assessore Capone oggi in audizione: interventi rapidi come fanno le altre Regioni, che tengano conto anche delle realtà più piccole come i bed & breakfast familiari e dei lavoratori del comparto, come le guide e gli accompagnatori per i quali abbiamo presentato anche una mozione. Quello che abbiamo ricevuto sono buone intenzioni e molte promesse. Ci auguriamo che non rimangano tali ma si possano trasformare in interventi concreti”, lo dichiara la capogruppo del Movimento 5 Stelle Rosa Barone a margine dell’audizione dell’assessore Capone in IV Commissione. 

“Speriamo che i soldi che vengono promessi ai pugliesi arrivino presto – incalza la pentastellata – e non si perdano tra una delibera e l’altra o che si rimandi la responsabilità di interminabili attese al Governo. Di certo c’è che di tante promesse al momento non abbiamo alcuna certezza. Le imprese non possono più aspettare. Ci auguriamo anche che si pensi a quelle categorie che al momento non sono coinvolte dai fondi previsti, per esempio i bed & breakfast a conduzione familiare, in quanto la misura coinvolge solo le imprese, come ci auguriamo che le guide e gli accompagnatori turistici possano riprendere le loro attività in prima possibile, con appositi protocolli, come abbiamo già chiesto alla Regione. Non possiamo permetterci di perdere ulteriore tempo: non bastano più le promesse, i problemi dei cittadini pugliesi sono più che reali”. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.