AEROPORTO – VIZZINO (I.C.): LO SCALO DI BRINDISI STRATEGICO PER L’INTERO SALENTO. VIGILEREMO SUI TEMPI NECESSARI PER LA RIAPERTURA

L’aeroporto di Brindisi è strategico per l’intero Salento e non possiamo permetterci alcuna perdita di tempo nel riavviarlo. Ovviamente condividiamo l’esigenza di realizzare tutti gli interventi necessari per mettere in sicurezza lo scalo, anche alla luce delle disposizioni riguardanti il contrasto al covid 19. Ma questo non può e non deve rappresentare un alibi per ritardare la programmazione della ripresa del traffico aereo che, come è ben noto, non avviene nel giro di pochi giorni.

Del resto, le stesse misure di sicurezza sono state attuate in tutti gli aeroporti e molti di questi hanno già aperto i battenti, pronti a fronteggiare una ripresa dei traffici.
 
Nel Salento, poi, la disponibilità dell’aeroporto di Brindisi costituisce un volano indispensabile per i traffici turistici, così come testimoniano le statistiche relative ai mezzi di trasporto utilizzati dagli ospiti giunti in Puglia negli anni scorsi durante la stagione estiva.
 
Ed allora, quale migliore strumento per alleggerire la crisi in cui versa l’intero comparto turistico, se non quello di creare le condizioni ideali perché i visitatori tornino nelle nostre città anche attraverso il trasporto aereo?
 
Occorre, pertanto, che la Regione Puglia controlli lo stato di esecuzione dei lavori e che si stabilisca una interlocuzione diretta con Aeroporti di Puglia, finalizzata a verificare i programmi delle compagnie aeree.
 
Restare ad aspettare inermi sarebbe un errore, a discapito dell’economia delle nostre province.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.