Dema, Macina (M5S): “Il 22 maggio tavolo al Mise con l’azienda”

La deputata brindisina si era subito attivata dopo le criticità emerse a proposito della vertenza

Brindisi, 18 maggio- “Abbiamo fissato per venerdì 22 maggio alle ore 12 presso il Ministero dello Sviluppo Economico un tavolo con l’azienda Dema per affrontare le criticità sollevate qualche giorno fa sulla vertenza”. Così in una nota la deputata brindisina Anna Macina (M5S). “L’interesse preminente per noi – prosegue – continua ad essere la tutela dei lavoratori e di un’azienda fondamentale nel tessuto economico-imprenditoriale del brindisino. Ricordiamo infatti che solamente a Brindisi la Dema impiega circa 215 dipendenti che, aggiunti a quelli di Somma Vesuviana (circa 350) e Benevento (circa 150), ammontano a oltre 700 lavoratori nei tre siti presenti nel Mezzogiorno. Il nostro obiettivo é trovare una risoluzione per Dema senza dimenticare le vertenze interne al suo gruppo e ricadenti proprio sul nostro territorio, ovvero Dar e Dcm (ex GSE). É quindi nel nostro interesse lavorare per garantire il superamento di tutti gli ostacoli alla vertenza portando le risultanze del tavolo presso la prefettura di Brindisi di giovedì 21 direttamente al ministero.” conclude la deputata.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.