Servizio straordinario di controllo delle attività produttive, industriali e commerciali del Comando Provinciale Carabinieri di brindisi: denunciate 5 persone.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi, a conclusione di servizi straordinari di controllo delle attività produttive, industriali e commerciali, eseguiti dall’11 al 17 maggio, hanno denunciato in stato di libertà:

–   un 76enne di Brindisi, titolare di un esercizio commerciale, poiché, in qualità di datore di lavoro, nell’affidare i compiti e le specifiche mansioni ai propri dipendenti non ha tenuto conto del loro stato di salute, né ha provveduto all’obbligo di informarli e formarli in materia di sicurezza, senza adottare i necessari provvedimenti di pronto soccorso;

–   un imprenditore 63enne di Fasano, poiché, in qualità di datore di lavoro, non ha informato il proprio dipendente circa i rischi per la sicurezza e la salute connessi all’attività lavorativa;

–   un 36enne di Latiano, legale rappresentante di una società per la manipolazione e trasformazione di prodotti agricoli, poiché nel corso del controllo presso la sua attività sono stati identificati due lavoratori assunti senza regolare contratto; inoltre sono state riscontrate mancanze sotto il profilo della vigilanza tecnica (obblighi di informazione per i lavoratori, mancata consegna dei dpi, omessa nomina del medico competente, omessa redazione del documento di valutazione dei rischi, obblighi); il personale ispettivo dell’A.S.L. di Brindisi – Dipartimento di Prevenzione – Servizio degli alimenti della nutrizione – Unità territoriale di Mesagne, intervenuto sul posto, ha disposto la chiusura dell’attività con conseguente revoca della SCIA sanitaria;

–   un 54enne di Mesagne, titolare di un esercizio pubblico, per omessa informazione, formazione e addestramento dei lavoratori, nonché esibizione di falsa documentazione;

–   un biologo 68enne, delegato per la sicurezza sui luoghi di lavoro, per esibizione di falsa documentazione  e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico;

Nel complesso, i Carabinieri hanno controllato 42 aziende e identificato 199 persone.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.