BRINDISI.Plasma iperimmune, test per i primi quattro potenziali donatori

Partita nel Centro Trasfusionale dell’ospedale Perrino di Brindisi la selezione dei donatori di plasma iperimmune, nell’ambito del progetto sperimentale avviato dalla Regione Puglia, in collaborazione con l’Azienda ospedaliera – Università di Padova. Al momento è in corso lo screening per i primi quattro pazienti guariti dal Covid 19. La procedura è riassunta dalla responsabile vicario del Centro trasfusionale del Perrino, Antonella Miccoli.

Dopo la raccolta dei dati personali dei potenziali donatori – spiega la dottoressa Miccoli – si passa agli esami ematochimici: l’ospedale di Padova esaminerà il titolo degli anticorpi neutralizzanti anti-Sars-CoV-2. Se il risultato sarà favorevole, convocheremo nuovamente i donatori e li sottoporremo al prelievo del plasma. Siamo partiti da donatori che sono stati sintomatici – prosegue Miccoli – e poi passeremo a quelli che sono stati paucisintomatici. Collaboriamo con i primari dei reparti di Malattie infettive, Pneumologia e Rianimazione che ci segnalano i pazienti disponibili, ma stiamo ricevendo mail di pazienti guariti che si propongono per la donazione del plasma. Scarseggiano, invece, i donatori di sangue: a loro rivolgiamo un invito a presentarsi da noi soprattutto in vista dell’estate. Non bisogna avere paura a entrare nel Centro trasfusionale di Brindisi – continua Miccoli – perché è stato creato da subito un percorso alternativo per il donatore di sangue. Vengono rispettati tutti i criteri di distanziamento. Il personale del Servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale, che in questo periodo non si è mai fermato – conclude – ringrazia i donatori di sangue che con il loro gesto hanno aiutato tanti pazienti”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.