SCUOLE PARITARIE, FITTO: IL GOVERNO HA UN CHIARO PREGIUDIZIO IDEOLOGICO PER QUESTO PRIMA DIMENTICA, POI STANZIA CIFRA IRRISORIA

Il commento del co-presidente del gruppo europeo ECR-FRATELLI D’ITALIA, Raffaele Fitto

“La risposta del Governo alla mobilitazione di questi giorni delle scuole paritarie, per la stragrande maggioranza cattoliche, è decisamente irrisoria: 150 milioni, per circa 13mila istituti, oltre 500 in Puglia, che danno lavoro a circa 200mila lavoratori.

“Resto convinto che questo tipo di comportamento da parte del Governo risponda a una precisa volontà ideologica che punta a discriminare la scuola privata, specie se legata al mondo ecclesiastico. Una ingiustificabile ipocrisia che mette a rischio anche la pluralità di formazione educativa e culturale in un Paese dove la SCUOLA, intesa come istituzione, non è certo una priorità. Perché è chiaro che non prevedere sgravi per le famiglie e di aiuti diretti agli istituti inevitabilmente porterà molte scuole a chiudere, perché la crisi post-Covid impedirà a molte famiglie di continuare a sostenere la retta annuale.

“Per questo sostengo le ragioni dello sciopero indetto da Agidae, Associazione gestori istituti dipendenti dall’Autorità ecclesiastica. Fratelli d’Italia in Parlamento sta continuando a fare la sua battaglia per la modifica del Decreto Rilancio, per rimpinguare l’esiguo fondo.  Vedremo chi sarà al nostro fianco concretamente e non a parole”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.