Agora della Sinistra Brindisi:Inaccettabile l’assenza della parità di genere nel Consiglio Regionale della Puglia

Giovedì 21, nella periodica riunione on line degli iscritti e simpatizzanti de L’Agora della Sinistra di Brindisi, si doveva discutere delle prossime elezioni regionali e dei conseguenti adempimenti per la composizione della lista.

La discussione si è arenata rispetto alla unanime deplorazione per la presenza nel Consiglio Regionale uscente di sole due Consigliere donne, all’indignazione per il fatto che lo stesso Consiglio Regionale, dopo oltre quattro anni dalla emanazione della Legge Nazionale sulla Parità di Genere nelle Assisi regionali (febbraio 2016), non solo non ha approvato la conseguente legge attuativa ma continua a balbettare sull’attuazione di una Legge di Stato che ha un supremo valore di democrazia.

Il Circolo della Sinistra Italiana e di “èViva” che, con la denominazione di “L’Agora della Sinistra di Brindisi “ guarda al mondo della Sinistra in Città, non può accettare che si vada alle prossime elezioni regionali senza avere una legge elettorale che garantisca la paritaria presenza di genere in Consiglio , e

-sollecita le Forze progressiste a presentare ed approvare in tempi rapidi

una Legge che faccia uscire la Puglia dalla numerosa schiera

di Regioni ancora inadempienti e la avvicini a Regioni più progressiste come l’Emilia Romagna e la Toscana, per citarne alcune,

-lancia l’ipotesi di promuovere insieme ad altri Partiti e Movimenti una raccolta di firme di elettori ed elettrici affinché in Puglia si vada a votare per avere un Consiglio pienamente democratico e rappresentativo.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.