BRINDISI.Plasma iperimmune, trasfusione per primo paziente al Perrino

Anche a Brindisi, nell’ospedale Perrino, parte il protocollo sperimentale per la trasfusione di plasma iperimmune nei positivi al Covid: domani mattina un paziente riceverà la prima infusione nel reparto di Malattie infettive. Lo annunciano Domenico Potenza, direttore del reparto, e Pietro Gatti, direttore di Medicina interna, dove era ricoverato in precedenza il paziente.

Tra domani e lunedì – aggiunge Potenza – verranno effettuate tre infusioni, una al giorno: le sacche di plasma arrivano dal Centro trasfusionale di Bari. Questo tipo di terapia – dice ancora Potenza – è riservata ai pazienti con malattia moderata-severa. Il Centro trasfusionale dell’ospedale Perrino ha avviato anche la selezione dei donatori tra i pazienti guariti. Il sangue viene esaminato nell’ospedale di Padova: i soggetti che hanno un titolo anticorpale sufficiente verranno richiamati per donare il plasma. “Questo è il risultato – conclude Gatti – di un importante lavoro di collaborazione tra reparti ospedalieri, dall’individuazione dei pazienti fino alle pratiche per raccogliere il consenso informato”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.