Domenica 24 maggio, in occasione della Giornata Mondiale delle Comunicazione Sociali, verrà lanciato l’account Intagram ufficiale: arcidiocesi_brindisi_ostuni.

Alle 12,00 in punto infatti il primo post comparirà sul social e dopo quello molti altri contenuti e aree tematiche.

Questa pagina – racconta don Dino Scalera, Direttore dell’Ufficio Comunicazioni della diocesi – ha l’obiettivo di rivolgersi ad un target anagrafico diverso rispetto a quello che ci segue già su Facebook e che conta più di 2000 iscritti. Ci siamo ingegnati per creare dei contenuti dinamici, leggeri e accattivanti. Come avete visto dal video le idee sono tante e nel percorso ci ripromettiamo di inserirne di più.”

I vari uffici pastorali dell’Arcidiocesi collaboreranno alla pubblicazione dei vari messaggi secondo la propria specificità: per ora don Stefano Bruno, vicedirettore dell’Ufficio Liturgico, e don Mimmo Roma, direttore dell’Ufficio di Pastorale Sociale, insieme ad alcuni laici esperti nel settore.

Diventerà pertanto un social anche nella produzione dei post e stories grazie al lavoro in sinergia e comunione per raccontare la nostra Chiesa diocesana. Speriamo di potervi vedere presto tra i nostri followers e pronti a commentare i nostri nuovi contenuti.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.