BRINDISI.Firmata l’ordinanza per la chiusura dei locali a mezzanotte

Il sindaco Riccardo Rossi ha firmato un’ordinanza per la chiusura di ogni tipologia di attività di somministrazione e vendita di alimenti e bevande entro la mezzanotte, anche in relazione alle risultanze dellodierna riunione tecnica di coordinamento interforze, presieduta dal prefetto di Brindisi Umberto Guidato, e recependo le istanze giunte dagli stessi ristoratori nei giorni scorsi.

Con il provvedimento si ordina ai titolari di esercizi pubblici, attività artigianali, attività commerciali, attività di vendita a mezzo distributori automatici, la chiusura dalle ore 24 fino alle ore 6 del giorno successivo, dalla data odierna e per tutti i giorni successivi, fino al 14 giugno.

Inoltre sono vietati, nei suddetti orari (dalle 24 alle 6), la vendita e il consumo di bevande alcoliche, nonché lutilizzo di contenitori in vetro ed alluminio, nelle aree pubbliche o aperte al pubblico dalle ore 24 fino alle ore 6 del giorno successivo, dalla data odierna e per tutti i giorni successivi, fino al 14 giugno.

È un provvedimento – spiega il sindaco Riccardo Rossi – che sono stati gli stessi ristoratori a chiederci nei giorni scorsi per avere chiusure omogenee che garantiscano il pieno rispetto delle norme anti assembramento. Il nostro intento è quello di consentire che le attività possano lavorare serenamente”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.