Versalis – Forza Italia: Rossi chiede pieni poteri, il PD fa retromarcia

Sulla vicenda Versalis, il PD si conferma, ancora una volta, il partito legato alla logica delle poltrone. Pur di non rinunciare al proprio scranno, solo due giorni fa, i consiglieri comunali di sinistra, con in testa quelli del Partito Democratico, hanno votato a favore dell’ordine del giorno che conferiva al Sindaco ‘pieno poteri’ per gestire la crisi con il gruppo Eni, Mentre, fuori dal Municipio, tutto il centrodestra compatto si è rifiutato di partecipare ad un Consiglio-farsa convocato per ratificare le scelte capotiche del primo cittadino.


Un voto che, di fatto, ha certificato la completa fiducia nelle due ordinanze di blocco emesse dal primo cittadino, avallandone i contenuti.
Chissà se ne sono al corrente i vertici del Pd provinciale che sembrano andare in tutt’altra direzione e cercano di gettare acqua sull’ ‘incendio’ appiccato da Rossi e dai consiglieri che lo sostengono, con una posizione volta al ritiro delle due ordinanze.
La schizofrenia del partito di Zingaretti rientra nel più classico paradigma della sinistra italiana, quello della sinistra di lotta e di governo: da un lato i consiglieri che non vogliono andare a casa e rifiutano di staccare la spina ad un’amministrazione alla canna del gas, dall’altro l’istinto di sopravvivenza politica gli suggerisce l di prendere le distanze dal Sindaco del qualunquismo ambientalista.
A farne le spese, ancora una volta i cittadini che chiedono confronti e non gli scontri determinati da questa Giunta che, oltre a non risolvere nulla sul piano ambientale, ha acceso la miccia di quella che potrebbe essere una vera bomba occupazionale. Una città ostaggio della brama di potere del PD e della peggiore sinistra barricadera, stanca di assistere alle faide interne alla sinistra, mentre paga le conseguenze dell’inerzia di questa amministrazione e delle decisioni scellerate del suo sindaco.

Coordinamento provinciale e cittadino FI Brindisi


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.