Brindisi. Detenuti agli arresti domiciliari sorpresi sul terrazzo condominiale a colloquiare tra loro, arrestati.

I Carabinieri della Stazione di Brindisi centro hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per evasione Narcisi Ruben, classe 1999 e De Pascalis Giuseppe, classe 1985, entrambi del luogo e già sottoposti agli arresti domiciliari, il primo per furto ed evasione e il secondo per furto e ricettazione nell’ambito di due distinti procedimenti.

In particolare, i due giovani, nel pomeriggio di ieri, nel corso di un controllo, sono stati sorpresi, senza autorizzazione, sul terrazzo condominiale in cui risiedono, mentre erano intenti a colloquiare tra loro. Alla vista dei militari operanti, De Pascalis si è dato a precipitosa fuga sui tetti, facendo perdere temporaneamente le proprie tracce, per poi essere rintracciato nel corso della serata. Narcisi, invece è stato trovato in possesso di un involucro in cellophane contenete 1,2 grammi di marijuana, sottoposta a sequestro. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati rimessi in libertà e tradotti presso le rispettive abitazioni ripristinando la misura già in essere degli arresti domiciliare.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.