Sanità, Pellegrino: “Sostegno all’appello di Tria Corda: al Fazzi di Lecce occorre attivare la terapia intensiva pediatrica”

“Pieno sostegno alla legittima richiesta rilanciata in queste ore dall’associazione Tria Corda. Resto anche io fermamente convinto – e mi farò portavoce di queste istanze nelle sedi regionali e della Asl – che sia arrivato il momento di attivare dei posti letto di terapia intensiva pediatrica al Fazzi di Lecce, così come previsto da una delibera di giunta regionale dello scorso anno.

Garantire questa offerta ospedaliera, rafforzata anche da un apposito pronto soccorso per i più piccoli, significherebbe coprire il fabbisogno di un’ampia fetta di popolazione del Salento ed evitare viaggi della speranza verso l’ospedale Giovanni XXIII di Bari. L’emergenza covid-19 ci ha lasciato in eredità tantissimi insegnamenti e nuove responsabilità sanitarie che non dobbiamo assolutamente dimenticare. In qualità di vice presidente della III Commissione regionale Sanità credo che occorra, con tutti gli altri commissari, analizzare con un apposito ciclo di audizioni il quadro dell’offerta sanitaria pediatrica in tutta la regione, focalizzando l’attenzione su tutte quelle realtà, come il Fazzi di Lecce, che possono aggiungere, senza ulteriori rallentamenti, nuovi tasselli alla propria rete assistenziale”.

Lo dichiara il presidente di Italia in Comune alla Regione Puglia e vice presidente della III Commissione Sanità, Paolo Pellegrino.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.