BRINDISI.Revocata l’ordinanza di sospensione delle attività di Versalis

A seguito del tavolo istituzionale che si è svolto questa sera, alla presenza dei rappresentanti della Presidenza della regione Puglia, della Task force regionale e di Versalis, il sindaco Riccardo Rossi ha revocato l’ordinanza di sospensione delle attività dell’azienda.

Questa amministrazione è molto attenta alla tutela del rapporto tra ambiente, salute e lavoro che può essere ottenuta solo attraverso investimenti importanti che possano garantire la sostenibilità di ogni sito produttivo. Nella giornata di oggi, sia con l’incontro di questa mattina in prefettura sia con quello avvenuto in serata, registriamo l’importante volontà, anche da parte del gruppo Eni Versalis, di costituire un tavolo tecnico permanente che possa studiare tutte le soluzioni impiantistiche e di miglioramento della rete di monitoraggio e controllo dei dati per la sua validazione, ed abbiamo quindi deciso di revocare ordinanza – precisa il sindaco -. Ringrazio il presidente della Regione Michele Emiliano, il capo di Gabinetto Claudio Stefanazzi e Leo Caroli, alla guida della Task force, che hanno messo insieme questo tavolo di confronto.

I prossimi giorni saranno importanti per lavorare, tutti insieme, al fine di migliorare l’attuale situazione dello stabilimento e, allo stesso tempo, per programmare il futuro del Petrolchimico e dell’intero polo della chimica nel pieno rispetto di salute, ambiente e lavoro”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.