Fondo Sviluppo e Coesione, parlamentari M5S Puglia: “Emendamento per ribadire vincolo risorse al Sud”

“Abbiamo depositato un emendamento all’art.241 del decreto ‘Rilancio’ con cui ribadire il vincolo di destinazione territoriale dell’80% delle risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione alle Regioni del Mezzogiorno.

Come parlamentari del M5S eletti in Puglia sentiamo il dovere di suggellare questo impegno con parole chiare e inequivocabili scritte in una legge”. Lo annunciano in una nota congiunta i deputati e senatori pugliesi del MoVimento 5 Stelle.

“Da diverse settimane – continuano – abbiamo riscontrato le preoccupazioni di cittadini per il rischio che, con la necessaria flessibilità ottenuta a livello europeo dal Governo in tema di utilizzo del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, le risorse destinate al Mezzogiorno possano essere redistribuite in tutta Italia senza più il vincolo che prevede l’80% alle regioni del Sud e il 20% al resto del Paese. Su questo punto abbiamo interpellato alla Camera dei Deputati il Ministro Provenzano, che ha fornito rassicurazioni sul mantenimento della destinazione delle risorse alle Regioni del Sud con un preciso impegno politico del Governo. Siamo convinti – concludono i cinquestelle pugliesi – che l’esecutivo e la maggioranza in Parlamento daranno sostegno unanime su questo tema per noi imprescindibile. Non si tratta di una questione campanilistica, ma della consapevolezza che dallo sviluppo del Mezzogiorno passa il futuro dell’intero Paese”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.