APP IMMUNI: SCAGLIUSI (M5S), DA MINISTRA PISANO AMPIE ASSICURAZIONI

Un milione di persone ha già scaricato la app Immuni per tracciare l’andamento del coronavirus. Più sono e meglio la app funziona”. Lo dichiara il deputato pugliese Emanuele Scagliusi, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Trasporti al termine dell’audizione della ministra per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, Paola Pisano.

Dati importanti, resi ancor più significativi dal margine pressoché totale di sicurezza sotto il profilo del trattamento dei dati personali, come certificato anche dal Garante per la Privacy nei giorni scorsi. Le risposte della ministra Pisano sono state più che confortanti e francamente non riusciamo a capire, se non adducendo motivi strumentali, perché la Lega abbia protestato esponendo cartelli di protesta. Abbiamo anche ricevuto preziose informazioni, ad esempio sulle campagne di sensibilizzazione che si protrarranno fino a settembre ma con ulteriore recall in autunno. Esclusa, da parte di Google e Apple – prosegue Scagliusi (M5S) – la raccolta dati, così come è esclusa la geolocalizzazione. Di particolare importanza la possibilità di interoperabilità con le app utilizzate dagli altri paesi europei per lo stesso scopo per assicurare ancora maggiore sicurezza all’interno dell’Unione Europea. Su questo, ci ha informato la ministra Pisano, il ministero sta già lavorando. La ministra ci ha anche confermato che l’impiego dell’app sarà volontario, che la piattaforma è open source e che sarà assolutamente utile per tutelare noi stessi e le persone che incontriamo. Siamo certi – conclude il parlamentare 5 Stelle – grazie a queste garanzie e alla sua indiscussa utilità, che ancora tanti italiani scaricheranno la app che partirà in via sperimentale l’8 giugno solo in alcune regioni e che questo sarà uno dei tanti strumenti che stiamo mettendo in campo per sconfiggere il coronavirus. Sarà importante perché, anche se abbiamo riaperto la maggior parte delle attività, il virus non è ancora sconfitto”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.