CONSIGLIO REGIONALE, FDI: EMILIANO E PARTE DELLA SUA MAGGIORANZA BLOCCANO LA PUGLIA PUR DI SALVARE CASSANO

Dichiarazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e Ignazio Zullo 

“Il Consiglio regionale si riunisce dopo tre mesi, all’ordine del giorno numerosi importanti leggi di fine legislatura, compresa anche la nostra per dare alle persone disabili un’assistenza personalizzata e migliore, e il numero legale cade per l’ennesima volta su Massimo Cassano, commissario illegittimo dell’Arpal. Una vergogna!

“Una Regione bloccata sulla sua, con Cassano che tiene sotto ostaggio un’intera maggioranza e sotto scacco un presidente di Regione, magistrato in aspettativa, Michele Emiliano. Una nomina che fin dall’inizio puzza di mercimonio, che viene data solo per assicurarsi il sostegno di un movimento politico del quale Cassano è il referente regionale… ribadiamo: una vergogna!

“Oggi, in aula, si è consumata, infatti, l’ennesima fuga dall’aula pur di non votare il nostro emendamento che prevedeva la decadenza immediata del commissario straordinario, e nelle more delle attività pubbliche per nominare il direttore generale, dare tutti i pieni poteri quali quelli del direttore generale, al dirigente che attualmente è stato individuato dall’ARPAL e che già lavora presso l’ARPAL, in maniera tale che, oltre ad un risparmio economico, venisse rispettato soprattutto quanto è previsto nella legge istitutiva dell’Agenzia, che stabilisce la pubblicazione di avvisi pubblici per l’individuazione del direttore generale.

“L’amarezza è che in questo caso parliamo di LAVORO, che per colpa di Emiliano è diventato oggetto di propaganda elettorale. Per questo abbiamo sentito il dovere di esercitare la nostra azione politica per ripristinare legittimità e legalità, in quanto gli atti adottati da un commissario illegittimo (non previsto dalla legge) sono nulli e, invece, noi abbiamo bisogno di atti legittimi ed efficaci perché è in gioco il lavoro dei pugliesi, in modo particolare dei nostri giovani”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.