BRINDISI.Militari del “Cavalleggeri di Lodi” donano sangue al Perrino

Le forze armate continuano a rispondere all’appello del Trasfusionale: dopo i militari dell’Aeronautica di Brindisi, questa mattina 17 membri del Reggimento “Cavalleggeri di Lodi” di Lecce si sono presentati nel Centro dell’ospedale Perrino per donare il sangue.

Non è la prima volta che accogliamo i militari dell’Esercito di Lecce – commenta la dottoressa Antonella Miccoli, responsabile per l’autosufficienza sangue – abbiamo già apprezzato la loro sensibilità, per questo li ringrazio pubblicamente. Si avvicina l’estate, e il problema della carenza di scorte rischia di aggravarsi, nei nostri ospedali c’è bisogno di sangue ogni giorno”.

Abbiamo voluto dare il nostro contributo anche alla provincia di Brindisi – dichiara il colonnello Greco che ha accompagnato il gruppo nella giornata di oggi – e speriamo che il nostro gesto sia di esempio per tanti cittadini, soprattutto i più giovani”.

Al Trasfusionale si accede attraverso un percorso protetto, sono state adottate tutte le misure previste dai protocolli a tutela di operatori e utenti. Si può donare dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 12.00 prenotando al numero 0831 537274, e prima di accedere sarà effettuato un pre-triage telefonico. Donare il sangue è sicuro.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.