BRINDISI.Sanificatori donati al Servizio 118 e ospedale Ostuni da cittadini di San Vito dei Normanni

Un grande gesto di generosità da parte di tutti i cittadini di San Vito dei Normanni”. Così il direttore generale della Asl di Brindisi, Giuseppe Pasqualone, ha commentato la donazione del comitato Covid 19 “San Vito dei Normanni città solidale” di due sanificatori professionali: uno per il Servizio 118 e uno per l’ospedale di Ostuni.

La consegna questa mattina nella sede della direzione generale, in un incontro al quale hanno partecipato, accanto a Pasqualone, il direttore sanitario della Asl, Andrea Gigliobianco, il direttore medico vicario del 118, Nicola Carlucci, il direttore medico vicario dell’ospedale di Ostuni, Antonio Valente, e rappresentanti del comitato, costituito da Fratellanza popolare e altre associazioni di volontariato, culturali, religiose, sportive e gruppi politici.

Il mio ringraziamento – ha detto Pasqualone – va all’associazione Fratellanza popolare e all’intera comunità di San Vito dei Normanni. La donazione per il 118 e per l’ospedale di Ostuni si aggiunge a quella di altri due sanificatori e una biobarella già consegnati all’ospedale Perrino. Sono attrezzature utilissime e serviranno anche in futuro perché da questa emergenza abbiamo tratto molti insegnamenti”.

La donazione – hanno aggiunto i promotori della raccolta fondi – vuole essere un’occasione per evidenziare come l’impegno coeso di tutta la società civile possa contribuire alla crescita sociale e culturale del territorio”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.