Concorso infermieri e mobilità. M5S chiede audizioni. “A che punto sono le procedure?”

“In Puglia, quando si parla di concorsi e stabilizzazioni il caos regna sovrano. Non possiamo continuare ad apprendere le notizie solo dai giornali, ma vogliamo capire quale sia il fabbisogno di personale e come si intenda procedere per quello che riguarda il concorso regionale indetto dalla Asl di Bari per la selezione di 566 infermieri e per il concorso di mobilità compartimentale volontaria indetto dalla stessa Asl per altri 566 infermieri.

Il termine per la presentazione delle domande è scaduto lo scorso gennaio, poi con l’emergenza Covid e il blocco di tutte le procedure concorsuali non abbiamo più avuto alcuna notizia. Vogliamo capire quale sia lo stato dell’arte dei concorsi e le tempistiche per l’espletamento delle procedure”. Lo dichiarano i consiglieri del M5S Antonella Laricchia, Grazia Di Bari e Gianluca Bozzetti che hanno depositato la richiesta di audizione in seduta congiunta delle commissioni Sanità e Lavoro del direttore del Dipartimento regionale Politiche della Salute Vito Montanaro, del direttore della Asl di Bari Antonio Sanguedolce e dei segretari regionali della Fp Cgil Domenico Ficco, della Cisl Fp Giuseppe Melissano, della Uil Fpl Giuseppe Vatinno e della Fials Puglia Massimo Mincuzzi.

“In tanti che avevano presentato la domanda per la mobilità o per partecipare al concorso – spiegano i pentastellati – ci hanno chiesto informazioni sulle procedure. Per questo auspichiamo l’immediata calendarizzazione delle audizioni richieste, in modo da poter avere dati precisi sul fabbisogno di infermieri, sulle stabilizzazioni in atto e sui posti messi a bando. Non vogliamo che si ripeta quanto accaduto per il concorso OSS,  dove si è passati dai 2445  posti iniziali messi a bando ai 2149 definitivi”.   

 

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.