SANITA’, ZULLO (FDI): CI SONO AUDIOLESI E DIVERSAMENTE ABILI CHE DA PIU’ DI UN ANNO ATTENDONO PROTESI ACUSTICHE E CARROZZINE ED EMILIANO PENSA ALLE PASSERELLE ELETTORALI

Dichiarazione del capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, al termine della Commissione Sanità

“Conosco una ragazza universitaria audiolesa che da più di un anno è in attesa di una protesi acustica, il non averla le comporta disagi maggiori nello studio e nella sua vita sociale, così come un dirigente di azienda da ottobre scorso è in attesa di ricevere dalla Asl una carrozzina ed è oggi costretto a muoversi e a lavorare in condizioni di precarietà fisica.

“Lo sa Emiliano che obbliga il ‘diario’ ai turisti che vengono in Puglia che molti degli obblighi che lui dovrebbe mantenere non vengono rispettati? Uno su tutti: quello dell’assistenza protesica, la Regione è TENUTA a erogare ‘ortesi ed ausili tecnologici… per favorire il reinserimento sociale e lavorativo della persona nel rispetto della sua dignità’ (art. 17 del DPCM 12/01/2017). In Puglia questo non avviene o, peggio, avviene con materiali di scarsa qualità.

“Su questo argomento, conoscendo la sofferenza degli ammalati e delle loro famiglie, nei giorni scorsi ho chiesto chiarimenti anche al Direttore generale della Asl di Bari, Antonio Sanguedolce, in modo particolare per chiedere conto delle denunce di ausili protesici di scarsa qualità, avendo la Asl deciso di effettuare bandi di gara al ribasso. Come se il RISPARMIO nella Sanità dovesse essere fatto sulla pelle dei disabili. Un’assurdità, per questo avevo chiesto e ottenuto garanzie che le gare al ribasso non si facessero più e, così come viene chiesto dalle associazioni, si facessero accordi con le aziende locali come hanno fatto le altre ASL pugliesi. In questo contesto la semplificazione burocratica non è solo auspicabile è indispensabile.

“Oggi avrei voluto che a darmi chiarimenti fosse il presidente-assessore alla sanità, Michele Emiliano, e invece in audizione ci siamo ritrovati a discutere di POLITICHE sanitarie con direttore del Dipartimento della Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro, che chiaramente non risponde delle Politiche regionali e che da buon dirigente difende prima di tutto il suo operato, che nessuno messe in discussione. Ciò che noi contestiamo sono le direttive politiche che lo dirigono… ma Emiliano oggi aveva troppo da fare: lo Statuto dei Giochi del Mediterraneo che si terranno a Taranto nel 2026… i disabili possono, invece, aspettare”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.