Sanità, Pellegrino: “La nuova sede del 118 a Copertino è un atto di buona sanità per intero Salento”

“La nuova sede del 118 nell’ospedale di Copertino rafforza la rete dell’emergenza-urgenza e dimostra le enormi potenzialità del nosocomio salentino.

A dimostrazione che la struttura, a dispetto di quanto sostenuto da alcuni detrattori, sta progressivamente recuperando la propria dimensione post-covid. L’ospedale ha non solo riaperto i reparti in sicurezza e con tutte le misure a tutela di pazienti e di personale sanitario, ma ora dispone di locali all’avanguardia su ben 150 metri quadri che danno il giusto riconoscimento professionale agli operatori del 118. In una fase in cui ogni intervento deve essere rigorosamente finalizzato a evitare nuovi contagi, è importante che tutta la rete strutturale dell’emergenza-urgenza sia ripensata in quest’ottica. E da Copertino, grazie al lavoro della Asl e della dirigenza medica, inizia sicuramente un modello virtuoso che speriamo possa essere replicato in altre zone del Salento, soprattutto con l’avvio della stagione estiva. Fase dell’anno in cui è richiesto a questi operatori uno sforzo aggiuntivo per far fronte ai numerosi interventi nelle località balneari. E disporre di una sede nuova e dotata di ogni comfort organizzativo è sicuramente un passo in avanti molto importante per il territorio”.

Lo dichiara il presidente di Italia in Comune alla Regione Puglia e vice presidente della III Commissione Sanità, Paolo Pellegrino.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.