Verso l’accreditamento i poliambulatori di Mesagne e Francavilla A Mesagne partono i lavori per hospice

È stata firmata ieri dal direttore generale della Asl di Brindisi, Giuseppe Pasqualone, la richiesta per avviare la procedura di accreditamento per il poliambulatorio del Presidio territoriale di assistenza di Mesagne. Saranno nove gli ambulatori ospitati al primo piano del Pta: endocrinologia, ginecologia, urologia, odontoiatria, otorinolaringoiatria, dermatologia, elettromiografia, ecografia e geriatria.

Sempre a Mesagne – sottolinea Pasqualone – sono partiti i lavori di ristrutturazione della porzione del Pta che accoglierà l’hospice, il centro di cure palliative. Gli interventi riguarderanno anche la zona dell’ex convento delle Suore e il chiostro, che saranno al centro di un’ampia attività di recupero del patrimonio culturale”.

Lunedì – prosegue il direttore generale – sarà firmata la richiesta per avviare il processo di accreditamento per la nuova sede del Distretto sociosanitario di Francavilla Fontana, nell’ex ospedale civile, con poliambulatorio, consultorio familiare e centro vaccinazioni. In particolare saranno attivi circa dieci ambulatori, dalla cardiologia all’urologia, l’ufficio medicina di base, il settore estero, il cup e l’anagrafe. È prevista anche l’attivazione dell’odontoiatria. Tutte le strutture, naturalmente, garantiranno la massima sicurezza per gli utenti con accessi e percorsi dedicati, dispositivi di protezione e procedure di sanificazione”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.