BRINDISI.ARRESTATO PER MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA

Nella giornata di oggi 13 giungo 2020, personale della Squadra Mobile in collaborazione con l’omologo Ufficio di Firenze, a seguito di attività di indagine ha arrestato, su esecuzione di provvedimento di custodia cautelare in carcere, D.P. 40enne toscano – per violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della sua compagna brindisina 30 enne.

La donna, vittima di soprusi da parte dell’ indagato, si è portata presso gli uffici della polizia brindisina, al culmine di reiterate condotte violente e persecutorie. In particolare, dopo essere fuggita dal domicilio toscano, ove aveva intrattenuto la convivenza con D.P., la donna trovava rifugio presso l’abitazione dei suoi genitori. Nel corso della convivenza tumultuosa, durata qualche anno, l’uomo rivelava la sua vera natura, ponendo in essere comportamenti violenti e altamente ossessivi, al punto da impedire alla donna di uscire con gli amici e persino con i familiari.

Le dichiarazioni raccolte, dagli investigatori brindisini, sono state avvalorate da elementi estrinseci i quali hanno dimostrato come le condotte contestate, venivano perpetrate con una frequenza inquietante. Immediata partiva la richiesta di collaborazione per le ricerche dell’indagato che si concludeva con l’arresto dell’orco.

L’esecuzione del provvedimento cautelare determinava la cessazione delle condotte violente dell’indagato, aventi come finalità la mortificazione della dignità della donna, umiliata sistematicamente, costretta a vivere in un clima di terrore.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.