Autismo, Pellegrino e Vizzino: “Maggioranza non accoglie nostro emendamento per incremento servizi ai minori. Persa occasione di vera politica”

“Dispiace che la maggioranza non abbia colto la finalità del nostro emendamento col quale chiedevamo una cosa semplicissima ma utile per le famiglie: aumentare del 30 per cento, in via sperimentale e sino al prossimo 31 dicembre, il fabbisogno dei servizi dei centri diurni e riabilitativi in favore dei minori autistici.

Per mere logiche tecniche e forse anche politiche, la maggioranza non ha accolto la nostra proposta, nella legge sulla semplificazione sanitaria, che tendeva solo a incrementare temporaneamente l’offerta assistenziale. E, invece, proprio in una fase in cui le famiglie hanno bisogno di maggiori risposte sulle fragilità collegate all’autismo, la maggioranza ha scelto il privilegio di pochi e non l’aumento di servizi a favore di bambini svantaggiati. Con tutte le conseguenze sociali e assistenziali del caso.

Questa non è la politica di centrosinistra che noi immaginiamo e nella quale è difficile riconoscersi. Per noi la politica deve essere attenta ai bisogni e alle istanze delle famiglie, una politica che deve essere inclusiva. Questo emendamento doveva essere di mera natura politica e invece ha prevalso la parte tecnica, sostenendo che avremmo creato un discrimine tra strutture già autorizzate e strutture in attesa di accreditamento. Peccato, abbiamo perso un’importante occasione”.

Lo dichiarano i consiglieri regionali di Italia in Comune, Paolo Pellegrino e Mauro Vizzino.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.