CONSIGLIO REGIONALE, FDI E FI: “ABBANDONATO L’AULA PER GRAVE VULNUS DEMOCRATICO. VOTO ILLEGITTIMO”

Nota dei capigruppo di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, e di Forza Italia, Nino Marmo, a nome dei consiglieri regionali di centrodestra.

“Oggi in aula si è verificato un grave vulnus per la democrazia, con procedure di voto viziate e il Consiglio regionale che ha proseguito i suoi lavori nonostante tutto. Ed è per questo che abbiamo abbandonato l’aula: non potevamo restare e convalidare il modus operandi di una maggioranza che continua imperterrita a compiere prove muscolari in barba a quell’imprescindibile esigenza di rispetto delle procedure. Alcuni consiglieri di centrosinistra non erano presenti al momento del voto sulle attività funerarie e i loro colleghi di coalizione hanno optato per l’odiosa pratica del “pianista”, votando per gli assenti. Una circostanza grave che basta a delegittimare il voto espresso e che avrebbe richiesto la sospensione dei lavori. Invece no: la maggioranza di Emiliano è andata avanti e, come se non bastasse, lo stesso Emiliano, presente in aula, ha avallato tutto questo senza proferire parola per ripristinare la legalità del voto. Non solo, c’è di più: il presidente del Consiglio Loizzo, a microfono acceso, ci ha persino “mandati a quel paese”… perché abbiamo osato reclamare regolarità e trasparenza! Una pessima pagina per il Consiglio regionale della nostra Regione”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.