Turismo, Mazzarano: “I Comuni non vanno lasciati soli nella gestione delle spiagge libere”.

“Per una regione con 900 Km di costa serve una strategia straordinaria di sostegno ai 69 Comuni rivieraschi per affrontare l’organizzazione della stagione estiva”.


Lo ha affermato Michele Mazzarano, Consigliere regionale del PD, che ha fortemente voluto il confronto di ieri in videoconferenza tra Regione Puglia, istituzioni locali, associazioni e Protezione Civile. 
L’incontro è servito a evidenziare le criticità già emerse in queste prime settimane di apertura e per trovare soluzioni efficaci in grado, da un lato, di garantire la sicurezza dei cittadini, e dall’altro di non ostacolare una ripartenza quanto mai necessaria per l’economia della regione.

“L’Ordinanza regionale n.237 e l’ordinanza balneare di quest’anno affidano ai Comuni l’obbligo di informazione e la possibilità di stipulare, ai fini del controllo, convenzioni con associazioni, enti pubblici e privati. Ma un principio rimane saldo: quello dell’auto responsabilizzazione dei cittadini e di quanti accederanno alle nostre meravigliose spiagge, al fine di contenere il rischio di contagio da Covid”.

“L’incontro di ieri – continua Mazzarano – è stato un momento di prezioso confronto oltre che con i Sindaci e gli imprenditori, anche con le associazioni di volontariato, che hanno evidenziato la necessità di garantire massima sicurezza in particolare ai pazienti oncologici, e a tutti coloro che sono immunodepressi, quindi a maggior rischio di contagio, ma che devono poter accedere alle nostre spiagge. In tutta questa situazione non possiamo, come Regione, lasciare soli i comuni e le varie attività economiche private che nella stagione estiva possono trovare una vera occasione di rilancio per tutto il territorio jonico”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.