COVID, ZULLO (FDI): LA SANITA’ PUGLIESE NON HA BISOGNO IN QUESTA FASE DI UN EPIDEMIOLOGO SVILITO AL RUOLO DI FUNZIONARIO REGIONALE MA DI BEN ALTRE FUNZIONI E COMPETENZE

Dichiarazione del capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo

“L’andamento dei nuovi contagi Covid in Puglia, ormai e fortunatamente, è sintetizzato in un Bollettino di buone notizie non solo per i numeri sempre prossimi allo zero ma anche per l’asintomaticitá dei contagiati e il basso impatto sui servizi sanitari. Ritengo, perci?, che il ruolo dell’epidemiologo sia svilito in una funzione burocratica da funzionario regionale, mentre un presidente e assessore alle Politiche della Salute dovrebbe oggi utilizzare un epidemiologo per analizzare l’andamento epidemiologico delle patologie NO-COVID con riferimento ai dati e alle cause di mortalità registrate nei mesi di emergenza COVID e agli aggravamenti delle patologie croniche, degenerative e neoplastiche.

“Non solo, ci? di cui abbiamo bisogno oggi è di esperti in programmazione e organizzazione dei servizi sanitari per affrontare l’emergenza del momento che è  rappresentata da una moltitudine di pazienti che nei mesi di emergenza non hanno potuto avere accesso ai servizi sanitari ed ancora oggi fanno fatica a fruire delle prestazioni necessarie al proprio bisogno di salute  e dalle persone fragili, non autosufficienti per deficit fisico, psichico e sensoriale o per stati di vita terminale la cui  presa in carico è ancora negata. Ed abbiamo ancor più bisogno di esperti in igiene e sicurezza del lavoro e in gestione del rischio clinico per fare in modo che le nostre Aziende Sanitarie Locali e Ospedaliere organizzino in maniera appropriata i servizi atti a tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori e dei pazienti, servizi totalmente inadeguati e quasi inesistenti.

Se poi il prof. Lopalco si accontenta del ruolo di funzionario regionale al quale ormai l’ha destinato Emiliano, faccia pure ma non è questo che serve alla Puglia in questo momento né serve a Lopalco fare previsioni catastrofiche poi puntualmente smentite dai fatti. L’ultima sui ragazzi della movida dei primi di giugno che a metà giugno avrebbero portato il virus ai propri genitori è stata davvero da incorniciare e da tramandare alla storia giacché a metà giugno abbiamo avuto casi zero.

“E un funzionario regionale che alla collettività costa molto meno di quanto costa il prof. Lopalco tale previsione non l’avrebbe sbagliata”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.