Mesagne (Br).Domenica 21 giugno in Villa comunale torna il mercatino dell’antiquariato e degli hobbisti

Domenica 21 giugno a Mesagne, in Villa comunale, riprende il mercatino dell’antiquariato, dell’artigianato e degli hobbisti.

Dopo il lockdown determinato dall’emergenza sanitaria, ogni terza domenica del mese, gli operatori che gestiscono gli stand delle associazioni “Zacaredde” e “Arteventinpiazza” – in un bazar che è un rinomato tour tra mobili antichi, oggetti in disuso dal fascino senza tempo e manufatti realizzati in modo unico – tornano ad organizzarsi col patrocinio dell’Amministrazione comunale.

“Il mercatino si è rivelato una gradevole occasione di socialità che è finalmente consentito ripristinare dopo il necessario periodo di sospensione e osservando le dovute accortezze. La tipologia di evento attribuisce valore ad una forma di economia che, grazie all’impegno di chi espone e alla curiosità dei visitatori, ha il merito di restituire vita ad oggetti e materiali che trovano così una nuova destinazione”, ha commentato il sindaco Toni Matarrelli. Gli operatori e gli utenti che parteciperanno saranno tenuti al rispetto delle misure previste per contrastare la trasmissione del virus Covid-19.

“Si tratta di un’esperienza che rappresenta una piacevole riscoperta: la città ha mostrato interesse, così pure gli avventori giunti a Mesagne da altri comuni, per un appuntamento atteso e ben strutturato”, ha dichiarato l’assessore alla Attività produttive, Antonello Mingenti. Lo svolgimento dell’iniziativa è previsto per l’intera giornata.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.